Quando si varca la soglia di Palazzo Chiesa in Corso Venezia 36 a Milano, il ritmo frenetico della città sembra allontanarsi e far posto alla storia.
Progettato nel 1897 dagli architetti Savoldi e Borsani, secondo un’impostazione neoclassica fortemente influenzata dal modernismo Italiano, preludio allo stile liberty, l’edificio è caratterizzato dalla straordinaria ricchezza decorativa degli ampi saloni ornati di marmi, stucchi e vetrate, della corte con volte a crociera dipinte e dallo storico Giardino Invernizzi, affacciato su Via Cappuccini.

I cinque piani del palazzo, quattro dei quali ospitano uffici di elevata rappresentanza, presentano spazi che conservano le finiture e le decorazioni originarie ed uffici riservati che si affacciano sulla corte con loggiato e sul giardino. Gli antichi privilegi del palazzo aristocratico si uniscono poi ai più moderni comforts, grazie alle recenti opere di restauro e rifacimento.

Situato tra Piazza San Babila, Montenapoleone ed i Giardini di Porta Venezia, Palazzo Chiesa è immerso nell’atmosfera piena di suggestioni artistiche di uno dei distretti liberty più incantevoli di Milano. A due passi dalla splendida Villa Reale del Padiglione di Arte Contemporanea, l’edificio gode dell’immediata vicinanza alla fermata Palestro della linea MM1 della metropolitana ed alla circonvallazione interna, che consente agevoli spostamenti in tutta la città.